Home / News / Vendere prodotti online: sei strumenti utili per il tuo business
freelance

Vendere prodotti online: sei strumenti utili per il tuo business

Parlando di commercio online, l’immagine che di solito ci balza in mente è quella del classico negozio virtuale o, in alternativa, del venditore che si appoggia ad uno o più portali specializzati (in genere Amazon o Ebay).

Entrambe le modalità costituiscono, di certo, un’eccellente opportunità di guadagno, a fronte di investimenti iniziali, tutto sommato, limitati.

È per questo che, negli ultimi anni, abbiamo assistito ad una crescita rapida e significativa del settore, complice anche la pandemia di Covid-19 (e la conseguente chiusura delle attività commerciali ritenute “non essenziali”).

Lo shopping online è diventata un’abitudine ormai consolidata, non soltanto per giovani iper-tecnologici, ma anche per quelle fasce di consumatori che, fino a poco tempo fa, nutrivano ancora parecchi dubbi riguardo alla sicurezza e all’affidabilità dei portali di e-commerce, così come sul rapporto qualità / prezzo degli articoli acquistabili in Rete.

In parallelo, tra gli aspiranti imprenditori, l’idea di aprire uno shop online è quanto mai diffusa. Per avvicinarsi a questo mondo, però, non basta un sito o un programma di affiliazione: la riuscita dell’operazione di business, infatti, si basa spesso sulla strategia e sull’utilizzo di altri tool digitali.

Vediamo insieme sei strumenti utili da affiancare al proprio e-commerce!

#1 Instagram

Instagram è uno dei social network più popolari in assoluto, nonché un ottimo canale di promozione per aziende e brand di ogni genere.

A differenza di quanto si pensi solitamente, Instagram non riguarda soltanto la moda, la cucina o i viaggi. Al contrario, se adoperato nella maniera giusta, può accrescere rapidamente il volume d’affari del tuo shop online, a prescindere dalla categoria di prodotti che hai scelto di proporre.

#2 Google ADS

Se Google è il motore di ricerca numero uno al mondo, Google ADS è uno strumento imprescindibile per chiunque voglia pubblicizzarsi online.

Il funzionamento è molto semplice: attraverso annunci basati su alcune chiavi di ricerca mirate (ad esempio: “calzature Superga” o “cuscino memory foam”), puoi fare in modo che gli utenti interessati visualizzino, tra i primi risultati, i prodotti presenti all’interno del tuo shop online.

#3 TikTok

Secondo gli esperti, TikTok è il social network destinato a fare tendenza da oggi ad un futuro non meglio precisato. Detto altrimenti: se l’obiettivo è raggiungere grandi numeri in termini di visibilità – e quindi di vendite – allora sottovalutare questo canale potrebbe rivelarsi un gravissimo errore.

TikTok si basa sulla pubblicazione di video brevi e divertenti ed è particolarmente indicato per entrare in contatto con i giovanissimi.

#4 21 Buttons

Se il tuo business online prevede la vendita di capi di abbigliamento, calzature ed accessori vari, allora devi assolutamente conoscere 21 Buttons: un social network dove stilisti, artisti e influencer più o meno noti, ma anche persone comuni, possono postare le immagini dei loro look più belli, inserendo un link per l’acquisto su ciascuno dei prodotti indossati.

21 Buttons è uno strumento di tendenza tra gli appartenenti alla cosiddetta “Generazione Z”, ma anche tra i millennial, e può generare ottimi profitti.

#5 Telegram

Telegram non è soltanto un’app di messaggistica istantanea, bensì anche un vero e proprio social network con tantissimi gruppi pubblici (e privati), che contano migliaia di iscritti che, ogni giorno, interagiscono online.

In che modo può essere utile per il tuo negozio virtuale?

Proprio grazie all’esistenza di tali gruppi tematici, Telegram è un canale eccezionale per chi desidera comunicare con una categoria particolare di utenti o, ancora, per chi si rivolge ad una nicchia ristretta. Pensiamo, ad esempio, agli appassionati di gaming o a chi pratica un determinato sport.

#6 Fiscozen

Concludiamo la lista con Fiscozen, uno strumento diverso da quelli finora proposti, ma che riteniamo altrettanto utile per gli imprenditori digitali.

Fiscozen non è un canale di promozione, né un social network. Piuttosto, è un servizio che sostituisce la figura del consulente fiscale – indispensabile per avviare un business (online quanto offline) – e che rende più semplice ed accessibile, anche a livello economico, la gestione della Partita IVA.

Per chi non lo sapesse, infatti, la legislazione italiana obbliga chiunque si occupi di commercio online in maniera continuativa ad aprire la Partita IVA ed a sbrigare gli adempimenti previsti per tipo di attività e regime fiscale.

Fiscozen offre assistenza su tutti i fronti, dalle importanti scelte iniziali al pagamento delle imposte, garantendo sia l’accesso alla piattaforma da PC e mobile, sia aiuto in tempo reale per telefono e via chat. Il costo dell’abbonamento annuale, per i forfettari, è pari a 299 euro + IVA.

About Redazione

Notizie di tecnologia scritte a più mani dalla redazione di newsmobile.it per dare il meglio delle news in tempo reale