Home / News / Come rendere sicuro WordPress
wordpress foto

Come rendere sicuro WordPress

Siete preoccupati dal fatto di garantirvi una presenza affidabile e sicura online? Allora è inevitabile concentrarvi sulla sicurezza del vostro sito WordPress prima di ogni altra cosa. È fondamentale mettere in evidenza come il colosso di Mountain View abbia la tendenza ad applicare delle penalità a tutti quei siti che risultano essere molto rischiosi per gli utenti, in modo particolare quelli che fanno spam.

Cerchiamo, quindi, di capire meglio come rendere più sicuro WordPress, a maggior ragione per chi ha intenzione di creare un hosting WordPress su questa pagina. Diamo uno sguardo a una serie di suggerimenti e indicazioni che possono tornare decisamente utili.

Prestare la massima importanza agli aggiornamenti

Una delle regole basiche più importanti è quella di evitare che gli aggiornamenti vadano ad accavallarsi. Si tratta di un’abitudine in tutto e per tutto sbagliata, dal momento che nella maggior parte dei casi, questi aggiornamenti hanno ad oggetto delle patch di sicurezza che sono state sviluppate appositamente per evitare qualsiasi tipo di danno.

Si tratta di un consiglio che ha valore non solamente per i temi, ma anche in riferimento ai plugin e per quanto riguarda il CMS. In tutte queste occasioni, ci sono delle precauzioni che possono tornare decisamente utili. Ad esempio, effettuare un backup prima di svolgere ogni tipo di attività, in modo particolare nel momento in cui si devono svolgere degli update di major release, come ad esempio nel caso di WordPress 5.0, che ha rivoluzionato l’editor in tutto e per tutto.

Un altro aspetto interessante da approfondire potrebbe essere quello di optare per gli aggiornamenti automatici oppure manuali. Ebbene, probabilmente la cosa migliore da fare è quella di verificare ciascun update e controllare sempre che ci sia piena compatibilità con l’aggiornamento che è già stato oggetto di installazione. In questi casi, quindi, il suggerimento migliore da seguire è di fare una richiesta al proprio provider di impostare la disinstallazione degli update automatizzati su WordPress.

I plugin WordPress

Ecco un altro aspetto su cui si deve prestare la massima attenzione. Prima di installare ogni tipo di plugin WordPress è bene riflettere a lungo. Qualora non avessero ricevuto aggiornamenti da un bel po’ di tempo, e in tal caso la directory è senz’altro vostra “amica”, molto probabilmente possono diventare dei veri e propri rischi. Infatti, nel caso in cui ci fosse un bug non c’è modo di intuirlo in maniera preventiva.

Stando attenti a quali plugin WordPress si decide di installare, di conseguenza, si migliora anche la propria sicurezza, senza dover ogni volta effettuare dei backup dell’ultimo secondo. In tal senso, si consiglia di buttare sempre un occhio alle recensioni dei vari plugin, che possono senz’altro essere utili per capire se si sono verificate delle problematiche.

L’importanza di utilizzare il protocollo HTTPS per il proprio portale

Un altro aspetto su cui è fondamentale insistere è legato al fatto di impiegare il protocollo HTTPS per il proprio sito. Si tratta di un fattore che fa la differenza per la sicurezza in fase di navigazione. Il fatto di poter sfruttare un protocollo SSL per l’attivazione dell’HTTPS sul sito, offre la possibilità, a chi provvede all’inserimento dei dati, di poter sfruttare un passaggio criptato al server, in maniera tale da tenere lontano ogni tipo di falla o furto di dati.

Anche in questo caso, però, è necessario prestare la massima attenzione al tipo di certificato SSL che si deve scegliere. Tutto varia in base alle proprie preferenze ed esigenze. Se non avete particolari richieste, è sufficiente poter disporre di Let’s Encrypt, ma se avete bisogno di una soluzione più certa e affidabile, allora ci sono numerose proposte a pagamento, tra cui ovviamente si può scegliere.

About Redazione

Notizie di tecnologia scritte a più mani dalla redazione di newsmobile.it per dare il meglio delle news in tempo reale