Home / Smartphone / Samsung S9 sfida Apple

Samsung S9 sfida Apple

A poco più di un mese dalla comparsa dei nuovi modelli, i gran top marcati Samsung, cioè Galaxy S9 e la sua versione maggiorata S9+, continuano a popolare tra la curiosità degli amanti tech.

Pare che i due modelli siano stati ben voluti in modo molto positivo dagli specialisti del settore, ma quel che segna di solito la condanna o la vittoria di un device è la reazione da parte del pubblico consumer.

Samsung Galaxy Serie S: l’interesse sbocciato nell’anno di promozione

Fin dal suo arrivo, nell’ ormai lontano 2010, la serie S si è sempre classificata come punto di grande interesse per quanto concerne i dispositivi premium, almeno così traspare dai dati circolanti anche nel web. Con questi smartphone Samsung ha deciso di essere altamente competitiva con la sua rivale Apple provando a sbaragliare i suoi iPhone. Come? Beh con la proposta di telefoni equipaggiati con le tecnologie all’avanguardia del settore e che avevano un’estetica elegante ricavate tramite l’utilizzo di materiali pregiati.

Secondo i dati disponibili risulta evidente come la famiglia della Samsung sia diventata poi sempre più nota ed apprezzata con il passare del tempo. Gli indici di gradimento di gran lunga elevati si sono elevati all’indomani del lancio di Samsung Galaxy S7 e la sua versione Edge, usciti nel 2016. Nello specifico il flagship di due anni fa si classifica tuttora come il modello più ben voluto dagli utenti del web tra quelli che vanno a comporre la serie S. Al secondo posto troviamo l’ottimo S8, uscito l’anno scorso.

Galaxy S9: come si classifica?

Solo in terza posizione si trova l’appena nato in casa Samsung, Galaxy S9. In tal caso è però da tenere in considerazione la ultimissima apparizione sul mercato del nuovo smartphone, avutasi appunto appena un mese fa. Si registrano tuttavia livelli molto più bassi gli indici di gradimento per le versioni Plus dei vari modelli: S9+ e S8+ si posizionano rispettivamente in sesta e settima posizione, mentre S6 Edge+ resta nella classifica in nona posizione.

Il fenomeno è semplice da spiegare se si vogliono considerare i prezzi di vendita di queste varianti “extra-large”, di gran lunga più alti di quelli già elevati dei modelli base e dunque meno interessanti per i consumatori. Anche le enormi dimensioni non fanno molto esaltare il pubblico: se alcuni sono felici di avere a disposizione un’ampia superficie per la visualizzazione dei contenuti multimediali, molti altri non sono amanti di phablet troppo grandi ingombranti e poco ergonomici.

Su uno standard di 100 punti al modello Samsung Galaxy più cliccato, ecco la classifica completa per indice di gradimento:

  • S7 > 100,0
  • S8 > 91,4
  • S9 > 56,1
  • S7 Edge > 52,8
  • S6 > 41,8
  • S9+ > 37,4
  • S8+ > 28,7
  • S6 Edge > 24,7
  • S6 Edge+ > 10,0

Certo è che meritevole di attenzione ed indicativo dell’attenzione attirata da uno smartphone sul pubblico è la valutazione dell’interesse quotidiano nell’anno successivo al lancio.

Se infatti so provasse a fare una seconda classifica si può subito vedere come il modello subito precedente al flagship 2018 sia quello ancora capace di essere re assoluto tra i vari Galaxy S. Difatti Galaxy S8 e S8+ si apprestano ad essere ancora ora come soluzioni interessanti: nonostante sia trascorso circa un anno dall’uscita, vengono considerati pur sempre dei top di gamma. L’alta qualità si lega ora a un prezzo molto più basso rispetto a quello di lancio, facendo di questi due smartphone una opzione appetibile per una buona fetta di pubblico. Tutti gli altri prodotti della casa Samsung hanno invece mostrato cali più o meno considerevoli nell’anno successivo alla loro messa sul mercato.

Se vuoi avere maggiori informazioni sulla tecnologia o su guide e recensioni sugli smartphone leggi  Psbprivacyesicurezza.it

About Redazione

Notizie di tecnologia scritte a più mani dalla redazione di newsmobile.it per dare il meglio delle news in tempo reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *