Home / News / Trading online criptovalute dal Bitcoin a Iota, vantaggi e differenze

Trading online criptovalute dal Bitcoin a Iota, vantaggi e differenze

Analizzando con attenzione il settore relativo alle criptovalute, attualmente ci sono all’incirca 40 monete virtuali la cui capitalizzazione di mercato supera il miliardo di dollari americani. Si va nello specifico dal Bitcoin, che è attualmente la criptovaluta più capitalizzata, e fino ad arrivare a valute digitali che sono meno conosciute come Walton, Ardor e Verge, e passando per Iota che capitalizza attualmente 10 miliardi di dollari circa con la guida completa al trading che è consultabile su https://www.mercati24.com/trading-iota-guida-al-trading-di-iota-criptovaluta/ .

Monete virtuali, i rischi ed i vantaggi con il trading online

Insomma, con tutti i rischi del caso, per investire in criptovalute c’è ormai l’imbarazzo della scelta, ma quali sono i vantaggi e soprattutto le differenze? Ebbene, i vantaggi e gli svantaggi nell’investire nelle criptovalute, scelto un buon broker online, oppure un exchange sicuro ed affidabile, sono quelli classici legati alla volatilità dei prezzi ed al tipo di posizione aperta, long o short, al fine di puntare ad ottenere delle plusvalenze.

In più, prima di investire nelle criptovalute è bene conoscere quelle che sono le caratteristiche della moneta virtuale anche in base alle correnti tendenze di trading. Per esempio, dopo il rialzo stellare delle quotazioni che è avvenuto nel 2017, il Bitcoin al momento tende ad essere sempre di più una forma di investimento finanziario alternativo, e comunque ad alto rischio, piuttosto che uno strumento ideale per i pagamenti digitali a causa della lentezza nella validazione di ogni singola transazione.

Differenze criptovalute, attenzione alla scelta del broker e dell’exchange

Per le criptovalute, inoltre, possono esserci delle restrizioni nella negoziazione in base al tipo di broker online o exchange scelto. In genere, infatti, tutti i principali intermediari online permettono di tradare i CFD su Bitcoin, Ripple, Litecoin ed Ethereum, anche con l’acquisto diretto, ma tanti altri, per esempio, non offrono ancora l’operatività su altre monete virtuali come Cardano, Monero, Tron, Dash e Stellarlumens.

Riguardo invece agli aspetti che sono legati alla sicurezza, se si sceglie il trading online in criptovalute con i CFD i broker online con cui aprire un conto investimenti è bene che, per l’Italia, siano in possesso di regolare licenza Consob. Per chi punta invece all’acquisto di criptovaluta diretto con gli exchange, è invece preferibile che la società che gestisce la piattaforma di scambio offra i migliori standard di sicurezza e di protezione. I migliori exchange, tra l’altro, depositano la valuta digitale su server che sono coperti da apposita polizza assicurativa.

Quello relativo alla sicurezza è un aspetto che deve essere non di poco conto per chi acquista criptovaluta con finalità di investimento visto che in passato, anche sui Bitcoin, si sono verificati clamorosi furti di criptovaluta, da parte dei criminali informatici, che in alcuni casi hanno portato le piattaforme di scambio coinvolte a dichiarare bancarotta. Recentemente, ad esempio, l’exchange sudcoreano di criptovalute Youbit, dopo essere stato hackerato per ben due volte in meno di otto mesi, è stato costretto ad avviare le pratiche per la dichiarazione di fallimento.

About Redazione

Notizie di tecnologia scritte a più mani dalla redazione di newsmobile.it per dare il meglio delle news in tempo reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *