Home / Curiosità / Come funziona un Micro Auricolare Spia

Come funziona un Micro Auricolare Spia

La vita frenetica di oggi spesso non permette di presentarsi al top in ogni situazione. Dallo studio al lavoro, passando per concorsi, gare, convegni e quant’altro, capita che si abbia bisogno di un supporto, un’ancora di salvezza alla quale aggrapparsi nel caso ci si trovi ad arrancare o, ad esempio, non si abbia il tempo di imparare un discorso.

Per fortuna la tecnologia assiste sempre di più l’uomo e mette a sua disposizione strumenti come i micro auricolari spia di tipo induttivo, dispositivi capaci di coadiuvare nelle situazioni più importanti e delicate, restando al contempo invisibili agli occhi delle altre persone.

Sul web vi sono molti siti dedicati a questo prodotto, come per esempio https://gospy.it/ dove è possibile confrontare diverse tipologie identificate in base all’uso che se ne dovrà fare.

Ma come si usa un micro auricolare induttivo?

Il funzionamento di questi dispositivi appare oltremodo intuitivo innanzitutto è necessario introdurre il discorso dicendo che si parla di un kit composto da più elementi. Ovviamente è presente il piccolissimo auricolare, che viene inserito all’interno dell’orecchio e letteralmente “sparisce”, occultandosi a livello del canale uditivo esterno, con l’aiuto magari di un copricapo o dei classici capelli portati sulle orecchie. Ci sono poi un induttore ed un, cosiddetto, elemento di trasmissione.

Il primo può celarsi, ad esempio, all’interno di una collana, degli occhiali o di una penna, oggetti molto comuni e quindi al di sopra di ogni sospetto. Mentre il secondo può essere semplicemente un lettore mp3 o uno smartphone, apparecchi attraverso i quali interagire con un altro individuo o semplicemente con un file audio.

Le modalità di gestione di questi micro auricolari spia spaziano dai comandi posti ad esempio sulla collana a quelli ancora più difficili da individuare, come i controlli posizionati sotto le dita dei piedi.

In quest’ultimo caso, tramite degli impercettibili movimenti delle dita, è possibile cambiare traccia o avviare una conversazione con un complice in attesa all’esterno della stanza o dell’edificio, molto dipende dalla portata del segnale.

Uno dei consigli più classici è quello di detergere a fondo tutte le parti dell’orecchio prima dell’inserimento del micro auricolare spia induttivo, poiché un canale uditivo sporco potrebbe determinare malfunzionamenti del dispositivo associato, come audio più basso del solito o posizione errata dell’elemento.

Anche chi soffre di patologie inerenti all’orecchio è bene che limiti l’utilizzo degli auricolari spia, poiché posizionando l’elemento all’interno potrebbe andare a peggiorare episodi di infiammazione o altri disturbi associati.

Altro accorgimento riguarda l’induttore, il quale deve trovarsi negli immediati pressi dell’utilizzatore poiché è proprio questo elemento che porta installata, nella maggior parte dei casi, la componente microfono.

Da utilizzare solo in caso di estrema necessità

Appare chiaro che l’utilizzo dei micro auricolari spia di tipo induttivo sia una vera conquista per l’uomo ed alleggerisca da ansie e preoccupazioni. Tuttavia è bene precisare che impiegare dispositivi di questo tipo in sede concorsuale o d’esame, soprattutto se in modo sistematico, va contro l’etica e contro tutte le regole del buon vivere e del rispetto reciproco.

E’ bene perciò, se proprio non se ne può fare a meno, limitarne l’uso ai discorsi in pubblico o situazioni affini, che comunque non vadano contro la legge, poiché si potrebbe andare incontro a sanzioni anche gravi.

About Redazione

Notizie di tecnologia scritte a più mani dalla redazione di newsmobile.it per dare il meglio delle news in tempo reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *